Viaggi

Amsterdam in 3 giorni

Ciao ragazzi !! Se mi seguite sui social saprete che il weekend scorso sono stata ad Amsterdam con le mie amiche Giulia e Valeria.

Era da tanto che Amsterdam era sulla mia to do list e finalmente è stata spuntata 😉

IMG_0307.JPG

Abbiamo deciso di visitarla in un weekend di Ottobre, quindi abbiamo prenotato subito su Expedia volo e hotel per aggiudicarci una buona offerta.

Ma oggi non parleremo di questo, bensì di come abbiamo visitato Amsterdam avendo a disposizione solo 3 giorni : premetto che non ci siamo “ammazzate” di musei e visite frenetiche, perché a noi piace vivere la città e perderci nelle stradine senza avere troppi orari d’obbligo.

Ammetto però che l’ultimo giorno ero presa dal panico, avrei voluto stare più tempo possibile per assaporare ogni singolo minuto e per fortuna le mie amiche mi hanno trascinat in aeroporto altrimenti avrei sicuramente perso l’aereo!

DAY ONE :

Prendiamo l’aereo da Bologna con KLM alle 6.45 (ritardo di 45 minuti ) e arriviamo verso le 8.30 all’aeroporto di Schiphol, prendiamo un autobus e arriviamo alla stazione centrale di Amsterdam, che è a 5 minuti a piedi dal nostro hotel Movenpick (rinominato da noi Mobydick ). Fatto il check-in e lasciate le valigie in hotel ci dirigiamo subito in centro (15 min a piedi al massimo ) attraversando China Town e il famoso Red Lights District (quartiere a luci rosse ) e così abbiamo subito un’infarinatura generale del lato bad girl di questa città !

IMG_0219.JPG

Arriviamo a Piazza Dam e rimaniamo incantate a fissare la ruota panoramica e il Luna Park allestito lì : ce la immaginavamo molto più grande, forse con le giostre sembra più piccola, ma è davvero meravigliosa!

IMG_0243.JPG

La Vale comincia a spiegarci i nomi dei vari palazzi che si affacciano sulla piazza, mentre io e la Marins già assaporiamo i profumi che escono dalle pasticcerie..

IMG_0224.JPG

Continuiamo il nostro giro percorrendo il canale verso il Bloemenmarkt, il mercato dei fiori, fino al canale Singel, uno dei più famosi.

img_0282img_0281img_0280img_0273

Pranziamo in una tavola calda e visitiamo il mercato dei fiori galleggiante, è davvero spettacolare. Si possono trovare migliaia di fiori tra i più rari, e bulbi di tulipani di ogni tipo. Dopo il nostro shopping di bulbi comincia a piovere quindi le stradine diventano quasi deserte e noi ci rifugiamo in una caffetteria a bere un cappuccino caldo e commentiamo gli olandesi che passano in quella piazzetta. Sembrano seguire un ritmo di vita diverso dal nostro, sono rilassati, camminano sotto la pioggia senza ombrelli e sorridono, di certo non sono metereopatici come noi italiani !

img_0267img_0343

Smesso di piovere, visitiamo vari negozietti di souvenir del centro e in uno di questi, prenotiamo la visita all’ice bar per la sera successiva e il giro in barca nei canali per la domenica mattina. Ritorniamo all’hotel a piedi e pranziamo al Subway sotto casa. Niente giro serale, dopo tutta quella camminata siamo sfinite, d’altronde siamo sveglie dalle 3 del mattino.

DAY TWO

Ci svegliamo alle 8 e stiamo a letto fino alle 9 ad ascoltare musica (siamo pur sempre in vacanza !) Ci svegliamo e andiamo al Van Gogh Museum in taxi. Guarda caso davanti al museo troviamo una caffetteria suuuper carina di cui ci innamoriamo all’istante (si chiama Blushing, LEGGI IL MIO POST DOVE NE PARLO  -> https://ileniasugar.com/2016/11/28/amsterdam-un-brunch-da-blushing/ ) e decidiamo di fare colazione lì con fette di torte formato famiglia, cappuccino alla nocciola, spremute di arancia ecc ecc…..

img_0398img_0447

Dopo un’ora di colazione meravigliosa, attraversiamo la strada ed entriamo al Museo senza fare la fila, infatti avevamo comprato i biglietti su internet prima di partire sul sito https://www.vangoghmuseum.nl/en/plan-your-visit/tickets-and-webstore

Il museo è spettacolare, dentro ad una struttura ultra moderna e immerso in un parco dove potete trovare anche il Rijks Museum. I quadri di Van Gogh non sto a commentarli, chi se ne intende più di me di certo saprà quanto sono meravigliosi, quello che posso dire è che ho sempre adorato gli impressionisti e i post impressionisti, già dalle scuole superiori !

Sono solo rimasta delusa quando sono venuta a conoscenza che “Il cielo stellato” e “Terrazza del caffè la sera ” non si trovavano qui (odio questa dispersione di opere!! ), abbiamo però visto ” I girasoli ” di cui avevamo già visto una versione al British Museum di Londra, “La camera da Letto”, “I mangiatori di patate”, “Iris” ecc..

img_0463

Dopo la visita al museo, andiamo davanti al Rijks Museum dove troviamo la scritta “I AM AMSTERDAM ” forse una delle attrazioni più fotografate, e assistiamo ad uno spettacolo di break dance di artisti di strada. Intenzionate a proseguire per raggiungere il Vondelpark per passarci il pomeriggio, veniamo tentate dai profumi di un ristorantino e dal suo menu.

img_0502

Entriamo per pranzare con Hamburger (dimenticatevi quelli di Mc Donald’s) e montagne di patatine fritte ! Io ordino un Hamburger di Angus con maionese al tartufo, non sapevo da che parte mangiarlo tanto era enorme..

img_0531

Ci alziamo da tavola che sono praticamente le 3 e mezza del pomeriggio quindi decidiamo di fare altri giri per le stradine per fare qualche foto caratteristica a ponti, fiori e barchette e nel mentre di avviciniamo all’hotel per poterci cambiare per la sera. Alle 19.30 abbiamo prenotato la visita all’Ice Bar.

Pulite e profumate andiamo all’Ice Bar con un taxi, già fuori siamo preoccupate per il freddo che farà dentro, visto che già le temperature delle serate di Amsterdam non sono proprio altissime!

Entriamo con 3 drink card a testa e già siamo felici ! Ordiniamo il primo cocktail (io ho preso un Amsterdamned ) dentro a quello che pare solo un pub olandese come tanti, ma finito il cocktail suona la campana, ci mettiamo i giacconi pesanti, i guanti rossi ed entriamo al polo.. brrr

img_3316

Dentro all’Ice bar si gela davvero, la temperatura è a -10° ma ci godiamo il momento ballando e bevendo shots di liquore alla nutella..la fine del mondo!! Stiamo dentro quasi 40 minuti poi usciamo, prima di perdere l’uso degli arti..e rientriamo nella zona pub classica a chiacchierare. Verso le 9.30-10 usciamo e arriviamo per caso nella piazzetta della caffetteria del giorno prima e ci fermiamo a cena in uno dei locali .

DAY THREE

L’ansia della fine vacanza si fa sentire !!

Facciamo finta che il giorno dopo non sia lunedì e non si debba andare a lavorare e ci avviamo con non-chalance verso Starbucks per un’ abbondante colazione come in nostro stile ! Croissant salato e Pumpkin Spice Latte.. tutti mi chiedono come possa piacermi un caffelatte con dentro la zucca, io non so come giustificare i miei gusti ma lo adoro.

Andiamo alla stazione centrale dove la nostra barchetta per il giro turistico dei canali del dentro ci aspetta !! Ci sediamo nella barchetta, partiamo, apro il mio finestrino per poter fare le foto visto che il vetro è pieno di gocce e puntualmente la ragazza dietro di me mi chiede di chiuderlo perché le arriva troppa aria…

Guardiamo un gruppo di giapponesi seduti a fianco a noi intenti a chiacchierare tra di loro, se ne fregano di mettere le cuffiette per ascoltare l’audio guida e nemmeno guardano il panorama fuori dalla barca.. mah..

img_0656img_0659img_0705img_0719img_0735

A parte i nostri strambi compagni di avventura, che dire i canali di Amsterdam e le case alte e strette sono una delle cose più suggestive che io abbia mai visto, un museo a cielo aperto, dove la gente abita e vive come se niente fosse, abituati alle vedute della città che a noi tolgono il fiato!

Scese dalla barca è ora di pranzo ma noi vogliamo vedere ancora e riempirci gli occhi con questa città così camminiamo per il centro fotografando ogni cosa, assaggiamo il formaggio Gouda dentro ad un negozio tipico e non possiamo non comprarlo, compriamo gli ultimi souvenir e entriamo da Hema.. un negozio a metà tra Tiger e Maisons du monde ma ancora più meraviglioso.. e ovviamente facciamo shopping. Dopo un pranzo stra veloce da MC Donald e un’ultima passeggiata nei viali del Red Lights District e dei Coffee Shop rientriamo in hotel a prendere le valigie… l’aereo per Bologna ci aspetta 😦

img_0653

 

 

Arrivederci Amsterdam e grazie per averci regalato giornate di sole felici alla scoperta dei tuoi tesori nascosti ♥

E come dice la Marins, “poi ci torniamo!!!!!” 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...